Semina e raccolta

Siamo abituati a vedere cose ,situazioni,persone in una cornice divisa, tra bene e male, meglio e peggio e perdiamo a volte la prospettiva ampia,quella dell’ interezza perfetta dell’esperienza.

E se provassimo a vedere gli effetti come risultato dei semi,delle cause, che abbiamo seminato però con una visione serena,dolce, unita.

Allora se questo che oggi illumina la mia vista appare in qualche sfumatura disunito o disarmonico o doloroso posso riconsiderarlo in un’ ottica ri-unita come una perfetta manifestazione di un perfetto seme del passato.

E se quel seme,quella causa, dovesse ancora apparire imperfetto posso ri-piantarlo nel mio giardino dell’ eterno presente gia perdonato e renderlo ri-unito un’ altra volta.

Posso perdonare e ringraziare i riflessi e gli effetti di quello che disarmonicamente ho piantato un giorno e ringraziare e perdonare me stesso e chiedere scusa a chi ha ricevuto qualche effetto di questa disarmonia e ringraziarlo per aver partecipato a semina e raccolta.

E risanare così la mia semina e integrarla al mio felice perfetto giardino e finalmente raccogliere i frutti.

Share